sabato 11 novembre 2017

RALPHS CAVE

In questo paragrafo affronteremo un video dove  Edd Sorenson PSAI è in visita insieme Brian alle Bahamas presso la Ralphs Cave, nelle viscere delle Bahamas. Qui come potete vedere  stanno facendo un'esplorazione impressionante con lunga penetrazione in CCR così da dare una idea di come sono le immersioni in questi ambienti. Buona visione
Alla prossima

 

martedì 7 novembre 2017

PROFESSIONISTI DELLA SUBACQUEA parte1

Inizia così il nostro viaggio nel farvi conoscere ogni settimana i nostri Istruttori eTrainer a nostro modesto avviso tra i più preparati del settore, provare per credere. In configurazione DIR , l'Instructor Daniele Montanari e in configurazione CCR, l'Instructor Trainer Luca D'Avenia. In anteprima siamo orgogliosi di presentare il nuovo manuale DIR DIVER PROGRAM assolutamente all'avanguardia.







sabato 4 novembre 2017

VIDEO SPERIMENTALE AL PARCO DI PORTOFINO

In questa  tappa siamo tornati all'interno dell'Area Marina Protetta di Portofino, ove ci siamo immersi con l'ausilio della più moderna tecnologia microdigitale attualmente sul mercato e provando a restituire a Voi tutti un prodotto d'immagine realistico, così come lo vedevano i nostri occhi in acqua: senza l'ausilio cioè di fasci di luce artificiali, ma con la sola dotazione del subacqueo che riprendeva in soggettiva. Provate ad immergervi con noi allora tra la flora e fauna di Punta Faro. Avrete modo di scorgere anche un bellissimo a strospartus mediterraneus, o stella gorgona, tra i rami di una bellissma paramuricea clavata chiamata anche gorgonia. Grazie, come sempre, a Filippo dello EUROPEAN Diving Center di S.Margherita Ligure, per l'assitenza tecnica fornitaci.

mercoledì 20 settembre 2017

Crissolo: nuovo tentativo di superamento del “sifone” al termine della Grotta di Rio Martino

Impresa dell’istruttore Gherardo Biolla, insieme ai gruppi speleo di Saluzzo, Varallo Sesia, Savona e Val di Susa. Dopo 60 metri di apnea un muro di sabbia ha messo fine all’esplorazione

Dai primi anni Sessanta, il sifone terminale della Grotta di Rio Martino a Crissolo costituisce il “limite” esplorativo, meta di numerose uscite di altrettanti gruppi di speleologia.
Affascinato da quella stessa curiosità che da sempre anima l’esploratore, a fine agosto, lo “Speleo club Francesco Costa”, della sezione Cai “Monviso” di Saluzzo, ha organizzato un’esplorazione, insieme agli amici speleologi provenienti da Varallo Sesia, Savona e Val di Susa. Da anni, con cadenza periodica, il gruppo saluzzese si addentra nei meandri della grotta di Rio Martino, alcuni di questi non ancora del tutto esplorati.
L’istruttore full cave (il massimo livello per esplorare e fare immersioni in grotte, risorgenze e sifoni: ndr) Gherardo Biolla – spiegano dal gruppo speleo “F. Costa” - ha accettato la sfida, decidendo di immergersi e… guardare oltre! Dopo aver trasportato tutto il materiale tecnico necessario per l'esplorazione è giunto il momento dell'immersione.
45 minuti di vera apnea e attesa dentro e fuori la grotta. Gherardo, una volta riemerso, ci ha descritto quanto visto durante la sua esplorazione, interrottasi dopo una sessantina di metri, a causa di un muro di sabbia. Lo scorrere lento dell'acqua e le forti inondazioni degli ultimi anni hanno modificato in modo importante la conformazione della galleria sommersa”.
Una giornata che rimarrà comunque da ricordare: “Oltrepassare il limite esplorativo era sicuramente l'obiettivo, ma se la meta è importante, altrettanto lo è il viaggio!” dicono dal Cai saluzzese.
Il gruppo speleo “Costa” ci tiene a ringraziare chi ha collaborato alla giornata, vale a dire il Comune di Crissolo, l’Associazione sportiva dilettantistica “Discovery Monviso”, AlpInside ed il ristorante La Spiaggia
Leggi l'articolo
http://www.targatocn.it/2017/09/07/leggi-notizia/argomenti/saluzzese/articolo/crissolo-nuovo-tentativo-di-superamento-del-sifone-al-termine-della-grotta-di-rio-martino.html

 



martedì 19 settembre 2017

LA STRAORDINARIA SECCA DI CAPO PASSERO A SIRACUSA

Oggi ci troviamo sulla magnifica Secca di Capo Passero, nell'ambiente marino di Siracusa-Ognina e grazie al supporto tecnico-logisitco del diving Capo Murro dell'amico ed anche ottimo scopritore di relitti: Fabio Portella.
Siamo a giugno scorso ed ancora nei giorni dell'operazione condotta in collaborazione con i Reparto Subacqueo della Marina Militare: ci troviamo precisamente proprio sulla costa siciliana di fronte al relitto del Sommergibile Sebastiano Veniero, in quel mare turchino di cui ci parlava Enzo Maiorca nei suoi libri.
Godetevi allora le immagini, con barracudas finali...


giovedì 27 luglio 2017

Apnea nel Parco Nazionale della Val Grande: tra luci e colori infinti

Ciao
come ultimo appuntamento pre vacanze potrebbe esserci di meglio, se non mostrare la straordinarie immagini, tra giochi di luci e colori, di un campione mondiale di apnea Andrea Vitturini che scivola sinuosamente nuotando tra le rocce modellate dal millenario scorrere delle acque di un torrente selvaggio?
Siamo in Val Grande, in un canyon che abbiamo chiamato 
Dark Kanyon, proprio per effetto del fatto che la luce, tra le sue anse stretttissime al fondo di pareti verticali di roccia, giunge per intero soltanto d'estate, con il sole allo zenit.
 
 

martedì 24 gennaio 2017

NADIR QUARTA INSTRUCTOR TRAINER REBREATHER SENTINEL

Nato e cresciuto a pochi passi dal Lago Maggiore Nadir Quarta prende confidenza con l’acqua molto presto, nuotando, navigando ed esplorando i vari fiumi di cui è ricco il sud della Svizzera.
Le prime immersioni, improvvisate, sono state fortuite e nel magnifico scenario dei fiumi Maggia e Verzasca. Da qui è partito tutto. A fine 1995 fonda con amici un Dive Center che gestirà in co-proprietà fino al 1998, quando decide di fondare la propria scuola con particolare enfasi sulla subacquea tecnica. Questo lo porta a viaggiare parecchio approfittando di ogni specchio d’acqua per fare un tuffo. Sempre in quegli anni arrivano le prime esperienze di immersione in grotta e rebreathers e saranno proprio questi ultimi la ciliegina sulla torta di una passione ormai fuori controllo. Dopo le prime esperienze con i SCR Dräger Dolphin e Ray, e dopo aver costruito un CCR meccanico decide di passare a tecnologie più moderne e soprattutto sicure quindi nel 2003 fa il corso CCR su Inspiration e da quel momento l’80% delle immersioni viene fatta in circuito chiuso. E’ solo a fine 2004 comunque che scopre nel neonato Ouroboros la macchina per eccellenza e la sua è stata la prima alle nostre latitudini ad inizio 2005. La storia e l’esperienza va avanti con l’arrivo del Sentinel nel 2008 anno in cui diventa istruttore CCR per Ouroboros e Sentinel. La curiosità e la passione lo portano a fare esperienza con il KISS, l’ISC Pathfinder, SF1 ed uno dei primi prototipi di SF2, il CCR Liberty e qualche altro provato però solo in piscina. Ora è co-proprietario della ZeroEmissions e focalizza l’operato su CCR Sentinel RedHead, CCR Liberty e CCR AP senza comunque rinunciare alla formazione di nuovi subacquei tecnici e non portando nuova linfa a questo straordinario sport.
Nel corso degli anni ha contribuito alla stesura in italiano di diversi manuali subacquei e di attrezzatura.